Data Mining

Data Mining, le persone dietro ai numeri

Capiamo come possiamo passare dal reporting automatico al Data Mining

Le analisi di Social Media Intelligence e Data Mining aiutano a ordinare il caos di dati che arrivano da dentro e da fuori l’azienda. Le info che restituiscono sono strutturate e utilizzate da molti software che le organizzano in report automatizzati. Questi report, però, senza un’interpretazione umana servono davvero al loro scopo?

Si tratta di fare un salto culturale, quello che dall’utilizzo di report automatici prodotti da una macchina giunge alle informazioni elaborate dall’interpretazione umana. È questo il vero plus. Il professionista che analizza i dati riesce a capire la realtà dietro ai numeri. Il Data Mining vuol dire avere informazioni sul comportamento dei consumatori, sulle loro idee, sul modo in cui si diffondono le informazioni in rete e su come affrontare i casi di viralità nel migliore dei modi. Queste sono informazioni vitali che nessuna macchina vi può dare.

Suggerimento: Usate le funzioni di Social Intelligence per individuare le parole che gli utenti associano al vostro brand o prodotto, valutate quale sentiment suscitate nei vostri consumatori, se vi sono nuove esigenze o barriere all’acquisto. E soprattutto, rivolgetevi a dei veri professionisti della Social media intelligence.

Articolo ripreso dal mio originale su Cultur-e

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *